Le Marmitte dei Giganti…(sabato 10 settembre)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’ Anguillaia e il Fatonero sono torrenti nelle Apuane centrali, le cui acque incanalate e vorticose hanno scavato nei secoli, nel loro alveo in roccia, grandi cavità, a cui i locali hanno dato nome di ‘marmitte dei giganti’. Entrambi i corsi d’acqua sono affluenti di sinistra della Tùrrite Secca, a sua volta affluente di destra del fiume Serchio e discendono i versanti meridionali del M. Sumbra (1765 m) e del M. Fiocca (1709), a circa 650 m di distanza l’uno dall’altro. Le ‘marmitte’ si presentano all’osservatore come cavità abbastanza regolari, di forma grossolanamente circolare, con pareti estremamente levigate e con fondo nelle maggioranza a calotta. Sono naturalmente scavate nella viva roccia e le loro dimensioni sono variabilissime poiché vanno da pochi centimetri fino al diametro di 6,6 m e alla profondità 1,6m.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
sotto i versanti meridionali del Monte Sumbra

Il nostro percorso prevede la risalita del Fosso del Fatonero, e la discesa dal Fosso dell’Anguillaia dopo aver attraversato a mezza costa i versanti meridionali del Monte Sumbra.

L’itinerario è riservato solo ad escursionisti esperti e ben allenati; numero massimo dei partecipanti 8

Prenotazioni via email entro venerdì 9 settembre

Per prenotazioni e programma dettagliato compilate il form sottostante:

Notturna al Falterona…(21 agosto)

segnaleticaCome ogni anno ci piace in questo periodo organizzare una notturna al Monte Falterona….da Castagno d’Andrea raggiungeremo dalla direttissima  la cima del Monte Falterona, li attenderemo l’ora del tramonto e dopo la cena al Rifugio rientreremo in notturna con le lampade frontali…

Per info e prenotazioni compilate il form sottostante

Notturna al Falterona…(21 agosto)

 

992-zoomCome ogni anno ci piace in questo periodo organizzare una notturna al Monte Falterona….da Castagno d’Andrea raggiungeremo dalla direttissima  la cima del Monte Falterona, li attenderemo l’ora del tramonto e dopo la cena al Rifugio rientreremo in notturna con le lampade frontali…

Per info e prenotazioni compilate il form sottostante

Così parlò Zarathustra…(13-14-15 agosto 2016)

OLYMPUS DIGITAL CAMERAAllorchè Zarathustra ebbe raggiunto il trentesimo anno, abbandonò il paese nativo ed il nativo lago e andò sulle montagne. Ivi godè del suo spirito e della sua solitudine e non se ne stancò per dieci anni. Ma alla fine il suo cuore si cangiò – e un mattino, levatosi con l’aurora si mise di fronte al sole e gli disse:

“O grande astro! Che sarebbe della tua beatitudine, se tu non avessi coloro ai quali risplendi?”….(Federico Nietzsche)

In Apuane…pernotteremo in rifugio, e cammineremo in montagna…

Per info e programma compilate il form sottostante:

 

Alba sulla Pania della Croce…(9-10 luglio 2016)

Alba dalla Pania della Croce
Alba dalla Pania della Croce

Come per le grandi classiche ascensioni alpine, ci si leva quando gli altri

Alba sulla Pania della Croce
Alba sulla Pania della Croce

ospiti del rifugio stanno ancora dormendo, si consuma la colazione preparata per l’occasione dal gestore la sera prima e lentamente si risale il Vallone per assistere sulla cima della Pania della Croce al lento e muto sorgere del Sole….

Il primo giorno dal canale del Pirosetto guadagneremo il crinale del Monte Corchia fino a scendere al rifugio del Freo che ci ospiterà per la notte…dalla Foce di Mosceta  poco prima dell’alba saliremo con la luce delle frontali sulla Pania della Croce per assistere all’Alba…l’escursione è adatta ad escursionisti allenati, con piede fermo e assenza di vertigini.

Per info e ricevere il programma compilate il form sottostante:

 

 

Due di due…(11-12 giugno)

11-12 giugnoIn collaborazione con lo staff del negozio Obiettivo Montagna a Firenze,un’uscita imperdibile per chi in 2 giorni voglia salire sulle 2 cime più appaganti delle Alpi Apuane, il Pisanino e il Pizzo d’Uccello. Pernotteremo al rifugio Orto di Donna per godere appieno del contesto montano, una bella esperienza  per chi non ha mai dormito in quota!

Per informazioni sul programma e costi potete contattare il negozio al 055663425, Roberto e Caterina vi daranno tutte le informazioni necessarie oppure  Apuane Trekking ai nostri soliti contatti ovvero via email o telefonicamente.

www.obiettivomontagna.net

www.rifugialpiapuane.it

Vi aspettiamo!

le Alpi Apuane…a Grosseto…(venerdì 11 marzo 2016, ore 18.30)

traversata-apuane-cop

E con l’arrivo della primavera, si torna a parlare di trekking e di Alpi Apuane,  come piace a noi, insieme ad amici, appassionati e veri “montanari.

L’occasione sarà la serata dedicata proprio alle  Apuane, che Michele e Fausto organizzeranno nel loro fornitissimo negozio di articoli per la montagna “Outdoor Maremma”.

Noi ci saremo presentando il nostro libro e riportando la nostra esperienza; special guest la guida ambientale grossetana Roberta Papi, cara amica ed esperta del territorio.

L’appuntamento imperdibile è per venerdì 11 marzo 2016 alle ore 18.30 presso Outdoor Maremma, in via Pakistan a Grosseto coordinate GPS N 42°47’6’’ –  E 11°6’23’’

Vi aspettiamo!

Per info

Apuane Trekking 3335371868 (www.apuanetrekking.it )

Roberta Papi 3388811188 (www.grtoscanaoutdoor.it)

Outdoor Maremma 328 5635215 (www.outdoormaremma.com)

Il Selvaggio Blu…(dal 21 al 28 maggio 2016)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

95aa

foto-selvaggio-blu-sardegna02Nell’immaginario collettivo quando si pensa alla Sardegna si pensa al mare…solo gli appassionati di montagna sanno che proprio in Sardegna si sviluppa uno dei percorsi escursionistici più selvaggi, spettacolari e tecnicamente impegnativi d’Europa…il Selvaggio Blu.

Il percorso è stato individuato negli anni ’80 da due alpinisti italiani, Mario Verin e Peppino Cicalò che per primi, affascinati dalla bellezza selvaggia di questo tratto di costa, hanno esplorato e percorso tratti di sentieri dei pastori e delle loro greggi e tratti di antiche mulattiere dei carbonai di fine ’800, unendole con percorsi cercati e scoperti a fatica tra i calcari e la vegetazione del Supramonte.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

foto-selvaggio-blu-sardegna06 20150602215456

Il risultato è un itinerario di 7 giorni che si sviluppa in ambiente isolato e selvaggio, impegnativo anche per i più esperti in quanto è praticamente impossibile reperire acqua e viveri durante il percorso sospeso tra pareti a precipizio su uno dei tratti più belli del Mediterraneo a una quota compresa tra i 700/800 metri… un’incredibile “cavalcata” tra le valli che scendono verso il mare, percorrendo magnifici boschi sospesi di leccio e ginepro, passando attraverso pascoli liberi, sorvegliati da pastori che silenziosi ci osservano dalle loro capanne costruite con pietra e legno di ginepro, ripercorrendo i loro vecchi sentieri e utilizzando le “Iscale e fustes” (passarelle di tronchi di ginepro) per passare attraverso le cenge più scoscese e ripide. Dall’alto delle scogliere, scenderemo fino a tuffarci nelle cristalline acque delle varie “Cale” , dove allestiremo il campo base per cenare e trascorrere la notte in tenda, sotto le stelle, attorno al fuoco.

Panoramica-Selvaggio-Blu1

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Un’incredibile esperienza outdoor che vi invitiamo a provare assieme a noi seguiti dalla nostra esperienza e competenza tecnica, che completerà il lavoro delle guide locali a cui ci affideremo tappa per tappa per indicarci il sentiero, per la logistica e l’approvvigionamento giornaliero di viveri e acqua che avverrà via mare …cinquanta chilometri di pura avventura sospesi tra roccia e mare!

La partecipazione è a numero chiuso ed è necessario confermarla con largo anticipo.

Vi aspettiamo!

Per ricevere il programma dettagliato compilate il form sottostante:

 

 

 

 

camminare tra cielo e mare…